Les Invalides

L’Hôtel des Invalides è famoso per la sua cupola, che è stata coperta durante il suo restauro nel 1989 con più di 555.000 foglie d’oro posate da dieci maestri doratori. Oggi la Dôme des Invalides ospita le ceneri di Napoleone riportate nel 1840. La tradizione ospedaliera continua con un ospedale chirurgico all’avanguardia.
L’ala nord-ovest ospita il Museo dell’Esercito e l’immensa Esplanade des Invalides progettata da Robert de Cotte si estende fino alla Senna.

Storia

Nel 1670, il re Luigi XIV adottò il progetto di Liberal Bruant per la costruzione di un ospizio per ospitare i feriti di guerra, altrimenti condannati al furto e all’accattonaggio. Ma il re Luigi XIV aveva anche altri interessi, come quello di “nascondere” questi feriti agli occhi della popolazione, poiché molti di loro vagavano sul Pont Neuf e nelle ricche strade di Parigi. Quest’opera, la seconda per grandezza dopo Versailles, iniziò nel 1671. La chiesa dei soldati fu aperta nel 1677. D’altra parte, fu nel 1706 che la consacrazione della chiesa reale, famosa per la sua cupola d’oro, segnò il completamento dell’opera. Questo posto era allo stesso tempo un ospedale, un ospizio e una caserma.

Questa grande chiesa, famosa per la sua magnifica cupola, è un bell’esempio di stile barocco. Costruito tra il 1679 e il 1706 sotto il regno di Luigi XIV e ad uso esclusivo, fu dedicato alla venerazione dell’imperatore Napoleone I a partire dal 1840. È qui che riposa il corpo di quest’ultimo. In onore di tutti gli eserciti francesi, trofei militari decorano la sua volta sotto la quale sono conservate le spoglie di eroi del passato, tra cui i marescialli Foch e Lyautey. L’esterno della cupola è stato dorato nel 1715. Il suo soffitto è decorato con un affresco raffigurante San Luigi e Cristo. La chiesa si trova nell’Hôtel des Invalides.

Il 14 luglio 1789, i manifestanti della Rivoluzione Francese si recarono agli Invalides e riuscirono senza resistenza ad ottenere 32.000 fucili e 27 cannoni che furono utilizzati durante la caduta della Bastiglia, un atto storico della Rivoluzione Francese e ancora oggi festa nazionale.

Nel 1814 le ceneri di Napoleone I furono trasferite agli Invalides e fu costruita la sua tomba. Dal 1871, Les Invalides cominciò a diventare un museo, con alcuni feriti ancora all’interno. Ancora oggi gli Invalides ospitano un centinaio di veterani degli eserciti francesi.

Video

Museo dell’Esercito

Nel 1905, oggi, il museo conta 500.000 oggetti ed è il più importante museo di storia militare di Francia. Ci sono oggetti militari dall’antichità al XX secolo.

Chiesa della Cupola e della Tomba di Napoleone I

Con la sua cupola dorata vista da diversi punti di Parigi, può anche essere visitata. A 107 metri di altezza, ammirate la sua decorazione interna. È una delle chiese più famose di Parigi.

Una delle principali attrazioni è la gigantesca tomba di Napoleone I. È inoltre possibile vedere diverse sculture, tra cui quelle dei fratelli di Napoleone e del maresciallo Foch.

Cattedrale di Saint-Louis

Inaugurata nel 1679, questa cattedrale in stile classico rende omaggio a San Luigi (Luigi IX). Inizialmente, il re Luigi XIV e i soldati hanno assistito alla messa insieme nella cattedrale, ma sono entrati da luoghi diversi.

Charles de Gaulle Storia

È uno spazio multimediale dedicato al generale Charles de Gaulle, ex presidente francese, e fu molto importante per la liberazione della Francia dal regime nazista durante la seconda guerra mondiale.

Museo dei Piani-Relefoni

Questo museo presenta una collezione unica di modelli di oltre 200 anni di storia militare. Ha 28 modelli di città fortificate tra il 1668 e il 1875, che sono stati utilizzati per definire la strategia militare.

Quando e come visitare gli Invalides

Orario: l’orario dipende dal periodo dell’anno: dalle 10.00 alle 18.00 (dal 1° aprile al 31 ottobre) e dalle 10.00 alle 17.00 (dal 1° novembre al 31 marzo).

Indirizzo: 129 Rue de Grenelle e 2 Place Vauban
Linea 8 della metropolitana: Latour-Maubourg,
RER C: Disabili
Autobus: 32, 63, 93

https://www.musee-armee.fr/